I nostri amici

PRENDI UN POLLO PER AMICO
Nella nostra fattoria le super star sono i polli!
Certo, le razze nostrane che alleviamo a scopo alimentare e che vendiamo vive (perché nessuno di noi ha il coraggio di compiere gesti cruenti) finiranno nella pentola di qualcuno ma, finché stanno in fattoria fanno vita da signori!

Le gabbie in cui vengono sistemati sia per dividere le varie razze che per non fare accadere incidenti notturni (le volpi presenti sul territorio si sa… amano anche loro i polli!), sono sistemazioni solo ad uso abitativo, ma i nostri amici godono QUOTIDIANAMENTE di tutto il perimetro del giardino, razzolano e lasciano “ricordini” sull’erba che cresce rigogliosa anche grazie a loro!

Fra i nostri beniamini c’è Michael, un gallo bianco così chiamato perché ha la camminata di Michael Jackson e il suo acerrimo nemico PTS, gallo di razza Reichshuhun, un tedescone che ha avuto un malaugurato incontro con un cane e da quel giorno soffre di una sindrome post traumatica da stress…

Fra le femminucce abbiamo Juliet, innamorata del suo “romeo” ed inseparabile; poi Cocca, razza collo nudo italiana, guarita da una brutta influenza e da quel giorno sempre appiccicata a chi l’ha curata: Jeffe è un San Francesco vero e proprio con tutti gli animali!

SEI PROPRIO UN’OCA!
Beh… le nostre oche dimostrano che il detto è proprio vero: questi animaletti non sono propriamente dei geni… ma poi ci sono le eccezioni!

La coppia delle nostre oche cigno ha una intelligenza spettacolare! Hanno le loro simpatie, i loro caratterini ed un senso territoriale non indifferente! D’altra parte erano le guardiane del Campidoglio!

ANATRE e Company…
Anatre mute, mallard, mandarine, germane, taglie grandi piccole e corritrici indiane… il mondo in un uovo!!
Abbiamo imparato che spuntare un’ala alle anatre non è assolutamente una pratica barbara, anche perché si va solo a ridurre la lunghezza del piumaggio che però incide sulla facoltà di volare in alto e quindi di scappare: Jessica, un’anatra a cui non era stata tagliata l’ala, davanti ai nostri è partita come un DRONE! Il risultato? Le volpi di Montecarotto hanno avuto da fare …